“DEL MONDO IL CANTO” ANTICIPA IL NUOVO ALBUM DI DOMENICO IMPERATO

Un ritmo sostenuto, sincopato, incalzante, che si accompagna a un testo poetico, quasi spirituale. Un brano che parla dell’anima, dell’amor fati, del distacco dal contingente perché ciò che dovrà accadere alla fine accade.

Questo è “Del Mondo Il Canto” il singolo estratto da “Bellavista”, il nuovo disco di Domenico Imperato in uscita il 2 febbraio per Lapilla Records/Ponderosa Records.

Protagonista del videoclip, realizzato dal regista Diego Gavioli, è il cantautore stesso: un viaggiatore alieno che si muove in un paesaggio atemporale e disabitato fino all’incontro con un essere misterioso che sembra liberarlo dalla costrizione in cui si trova.

Il videoclip amplifica il messaggio del brano della possibilità di apprezzare qualcosa di sublime soltanto attraverso la presa di coscienza dell’esistenza di un’energia, un moto, un congegno superiore che muove il nostro destino, il nostro canto.
Questo accade senza sforzo, ma danzando.
Proprio come recita il testo stesso della canzone:
“Cadono piano parole nuove
coloran viole, senza clamore
l’anima bella resta a aspettare
non chiede nulla, nulla lei vuole.
Del mondo il canto
il vento fa
danzando vuole
ciò che sarà”
.

domenico_imperato

“Del Mondo Il Canto” è la porta d’ingresso nel nuovo lavoro del cantautore, capace di sintetizzare al meglio le sfumature del nuovo album “Bellavista”.
Se infatti a livello puramente compositivo è il brano che più si ricollega alle sonorità acustiche e brasiliane del primo disco, se ne distanzia invece nell’arrangiamento realizzato con il polistrumentista Francesco Arcuri (che ne ha curato anche la produzione) per virare verso un sound più duro, più italiano e più elettrico.

Una canzone d’autore a cavallo tra vari generi musicali: rock, pop, etnica, world ed elettronica, senza perdere il calore delle chitarre, dei violoncelli e delle percussioni.
Un nuovo calderone musicale, più completo, più potente e più fedele alla curiosità stessa dell’artista.