DAVID BOWIE: THE LAST FIVE YEARS

Hbo ha fatto uscire il trailer del docufilm intitolato David Bowie: the last five years, che uscirà l’8 Gennaio 2018, quando saranno passati ormai 2 anni della morte del grande artista. In molti hanno provato a mettere insieme tutte le teorie e le voci che sono circolate, provando a ricostruire gli ultimi anni di vita terrena del duca bianco, ma non si sa quali siano quelle più accreditate.

david-bowie-the-last-5-years-hbo-review.jpg

Di sicuro sono molte le cose che affascinano, ma che allo stesso tempo ci lasciano molto a cui pensare riguardo l’ultimo periodo di David Bowie.
A cominciare del musical Lazarus, uscito il 7 Dicembre 2015, non tanto tempo prima della sua scomparsa (10 Gennaio 2016). Il tema trattato era molto caro a Bowie, molto simile alla storia che ci ha raccontato tante volte con la canzone Starman: il musical era ispirato al fantascientifico romanzo di Walter Tevis, “L’uomo che cade sulla terra” che conteneva nella colonna sonora classici come Life on Mars, con dei nuovi brani scritti prima della morte, come No PlanKilling a Little Time When I Met YouIl desiderio di risvegliarsi su un pianeta migliore e diverso, senza il cancro che a poco a poco lo stava portando via? Non lo sappiamo… e probabilmente non lo sapremo mai…

 

Senza togliere gli ultimi due dischi, Blackstar e The next day, prodotti molto velocemente per lasciare altra musica a tutte le generazioni che lo hanno seguito e sono state influenzate dai suoi gusti e dal suo stile musicale. Un’artista che stava correndo contro il tempo, combattendo una battaglia molto più grande di lui, anzi, molto più grande di tutti noi. Si parlava di un altro tour mondiale, e di nuove collaborazioni con gruppi assolutamente inediti rispetto alle sue precedenti collaborazioni, che ne avrebbero confermato, ancora una volta, la grande intuizione artistica, l’essere precursore ed essere al passo coi tempi, nello stesso momento…
Sogni, che purtroppo non verranno mai esauditi…

Che Lazarus e tutto Blackstar fossero una sorta di testamento?
Oppure una lettera di addio?
Non saremo mai sicuri neanche di questo.
Quello che è sicuro è che Bowie ci ha lasciato cantando, facendo quello che amava fare e che amiamo molto anche noi: la musica. Staremo a vedere se il produttore Francis Whately e tutto il suo staff, con interviste ai suoi collaboratori e varie testimonianze, riusciranno a spiegarci di più. Questo è il primo teaser ufficiale di David Bowie: the last five years: