SAVE THE TAPE – SUMMER AWARDS

Si è conclusa, o per lo meno placata, si spera, la Despacito-mania ed abbiamo superato anche il periodo in cui si è soliti condividere sui social Impressioni di Settembre, oppure Wake me up when September ends.

La travolgente “Despacito-mania” si è estesa fino a scatenare una vera e propria corsa alla hit estiva, in questa estate 2017: in tanti gli artisti italiani che ci hanno provato e si sono lanciati nella stesura di una canzone ballabile ed orecchiabile per l’estate.

Con la classifica Save The Tape – Summer Awards Italia volevamo dare dei riconoscimenti speciali ad alcuni artisti che hanno concorso per realizzare la hit di quest’anno.

Vince il premio #Fresca Estate
rullo di tamburi
Thegiornalisti – Riccione

 

 

 

 

 

 

Sintetizzatori pieni all’italiana, ritmo accattivante e via…
Tommy Paradise, distrugge tutti i vecchi stereotipi estivi: niente muscolazzi, tatuaggi brutti, capello “riccio boccoloso incolto” e barba intellettuale.
Viene fuori dalla piscina con gli occhiali da sole, che neanche Rocco Siffredi.
Nient’altro da aggiungere, se non che ci risultano ancora poco chiari il cielo di Berlino, il mezzo panino, l’aquila reale……


 

Per il premio #BASTAAA the winner is
……
J-AX & Fedez feat. T-Pain – Senza pagare

 

 

 

 

 

Grazie ragazzi, ogni anno c’è bisogno della nuova Vorrei ma non po…. ah ma non è questa? Davvero non è Vorrei ma non posto?!
Ah, perfetto, scusate la défaillance.

Una collaborazione “d’ufficio” con T-Pain, che si poteva anche risparmiare visto il no sense o perlomeno il poco sense del suo intervento (non che tutto il disco Comunisti col Rolex sia bello per i contenuti).
Comunque grazie, visto il format ci rivedremo sicuramente l’anno prossimo con la nuova Vorrei ma non posto.
T-Pain, ti prego torna a farci ondeggiare i fianchi come facevi con Low e Kiss Kiss.


Il premio #VERITA’ spetta a
…….
Salmo – Estate dimmerda

 

 

 

 

Per la saga dei tanti rapper che si sono prestati quest’estate a proporre la loro hit, il premio verità va a Salmo, che in questo brano non dice nient’altro che la verità: devi mettere da parte i problemi perché è estate, o no?

Hai paura di cosa succederà e della miriade di cose da fare fino a Dicembre?
Siamo stressati e sovrappensiero?
VA BE’, BALLIAMO!


Il premio #ANCHE NO, va di diritto a
……
Tiziano Ferro – Lento/Veloce

 

 

 

 

 

 

 

Ma scusa Tiziano, con il talento, la voce, il successo, la carriera e chi più ne ha più ne metta ti pare il caso di fare un pezzo con un ritornello del genere!?
Ci hai lasciato senza parole…

Peccato per la base, perché è molto interessante.
Potevi riciclarla per qualcosa di meglio, molto meglio.
In ogni caso ti ringraziano tutti per le ragazze scelte nel video.


 

Il premio #DELLA CRITICA va a
…..
Mario Venuti – Caduto dalle stelle

 

 

 

 

 

 

 

 

Grazie Mario!
Ci stavamo quasi dimenticando di te, ma ci hai fatto emozionare e soprattutto… BALLAREEEE, BALLAREEEE, BALLAREEEE!

Questo premio rappresenta il Premio della Critica “Mia Martini” versione Save The Tape proprio come il vecchio 10º posto nella classifica finale del Festival di Sanremo 2004, con Crudele.


Il premio #IGNORANZA, nonostante la dura concorrenza, non possiamo non darlo a
……
Guè Pequeno – Milionario

 

 

 

Ci hanno provato tanti suoi colleghi, tra cui Jake La Furia con El Party, ma il milionario Guè si propone come ignorante vero.
Presentando l’album in diverse radio, aveva annunciato che il disco Gentleman conteneva anche una hit molto ballabile, non l’orribile e già ascoltato reggaeton, ma una traccia dancehall con vero ritmo latino, lui che se ne intende di ritmi latini.
Grande premessa, ma alla fine la canzone è realmente cafona e si balla per fare la cosiddetta “serata ignorante”, quindi non possiamo non conferire il premio ignoranza.
P. S.: ma da dove salta fuori El Micha???


Il premio #ZARRO che abbiamo preferito istituire al di fuori della categoria ignoranza, per separare i contenuti, viene assegnato a
…..
Il Pagante – Too Much

 

 

Il tridente grande esperto in hits ed in tamarria, quest’estate ne ha sfornata più di una. Sarebbe stato più meritocratico decretare la canzone Bomber come la più zarra dell’estate, ma vogliamo premiare la verità di questo testo, in quanto contiene gli elementi del vero tamarro.
Cito un passo per farvi capire di cosa sto parlando:

stasera c’è il concerto dei Coldplay, ti ci porterei, sai quanto vorrei…ma ho controllato adesso su ticketone, quei prezzi per noi sono un po’ too much … e andremo alle Rotonde quando suona Gigi Dag, Giovedì a ballare alla serata del The Club, con il mal di schiena a forza di fare la dab“.


Ed infine il premio #INDISCUTIBILE HIT lo vince
……
Fabri Fibra feat. Thegiornalisti – Pamplona

 

Bisogna dire che Fibra ci vuole sempre mandare un messaggio.
Fibra non fa mai niente per niente.
Proprio per questo la hit è perfetta ed ha tutto.
Suoni di trombe, ritmo incalzante, riferimenti sull’attualità e sulla società, la penisola non è più solo il posto per le vacanze e gli aperitivi indimenticabili, ma un tutti contro tutti dove non si capisce più nulla.
Beviamoci su che qualcosa qui non funziona.