I DIZZINESS CI HANNO RACCONTATO IL LORO PRIMO EP

“About Us” è il primo EP dei Dizziness ed è uscito Venerdì scorso sulla label ::noonmusic::
Abbiamo avuto il piacere di incontrare Luigi ed Emanuela, in arte Reynar Blume e Sounds&Colours, nonché i due membri del neonato progetto e farci raccontare di più sul loro percorso.

La vostra storia inizia due anni fa tra i banchi della Camp Accademy di Napoli.
Come avete fatto a trovarvi ed a capire che era arrivato il momento di unire le forze?
I Dizziness nascono nel 2014, proprio nel periodo dell’accademia.
Gli interessi ed i gusti musicali erano comuni: ascoltavamo gli stessi artisti, da Bonobo a James Blake, dai The XX a Kanye West e non è stato difficile entrare in sintonia.
Sintonia che si palesava ancora di più quando ci trovavamo insieme in studio.
C’è stata fin da subito grande complicità nella produzione, anche perché ci completiamo: Reynar più addicted al campionamento ed alle drums elettroniche, Sound&Colours più attenta a curare l’aspetto armonico dei brani.


La ricetta per “About Us” quindi è: una buona dose di studio in accademia, un pizzico di cura dei dettagli ed una spolverata di complementarietà tra voi due?
Abbiamo iniziato a produrre le tracce avendo suoni ben precisi in mente, utilizzando Prophet 08 per la ricerca di suoni, per gli arpeggiatori e per i pad ed il Moog SubPhatty per i bassi e per i lead.
La fusione dei nostri due stili ci ha portati a produrre molti brani, anche se nell’EP ne sono stati pubblicati solo cinque: alcuni degli inediti li proponiamo ai nostri live, altri invece li pubblicheremo più avanti.
Ci ha ispirato tanta musica e alcune diverse situazioni che stavamo vivendo in quel periodo: alla fine è proprio “about us” l’argomento dell’album; vogliamo parlare di noi, trasmettere l’enorme passione e la voglia di musica che viviamo ogni giorno, sperando di poterla condividere con più persone possibili.

Trasmettere la passione e la voglia di musica… Come fare?  Quanto è difficile farsi notare in un mondo artistico così saturo di proposte?
È difficile, ma non impossibile: spesso progetti emergenti vengono scartati dalle label senza nemmeno essere ascoltati, ma nonostante ciò noi crediamo che lavorando seriamente e minuziosamente sui suoni ci si possa fare notare anche senza il supporto di queste. Con i mezzi di oggi ognuno può trovare in qualche modo il suo spazio.

Prima di lasciarvi tornare in studio vi chiedo quella che oramai è diventata una sorta di domanda di rito per il magazine: #salvaunatraccia: se doveste scegliere una canzone che vi ha segnati, che più vi rappresenta, che più vi piace, quale scegliereste?
Senza dubbio “Hold My Liquor” di Kanye West: disco uscito nel periodo in cui ci siamo conosciuti e per entrambi diventato un punto di riferimento.

Sperando di poter scrivere al più presto la recensione del vostro prossimo EP, vi abbracciamo e vi lasciamo tornare in studio!
Davvero complimenti Dizziness.

Puoi acquistare “About us” iTunesAmazon e Google Play

2 pensieri riguardo “I DIZZINESS CI HANNO RACCONTATO IL LORO PRIMO EP

I commenti sono chiusi.